I Benefici della corsa CAMPESTRE

Pubblicato il 9 gennaio 2024 10:59

La corsa campestre, praticata su terreni naturali come prati, sentieri boschivi o percorsi collinari, offre una serie di benefici sia fisici che mentali supportati da ricerche scientifiche.

Uno degli aspetti distintivi della corsa campestre è la varietà di terreni su cui si pratica. Uno studio condotto dalla University of Exeter ha evidenziato che la corsa su terreni irregolari come erba o terreno accidentato richiede un maggior coinvolgimento di muscoli stabilizzatori, contribuendo così a rafforzare gli arti inferiori e migliorare l'equilibrio rispetto alla corsa su superfici più uniformi come l'asfalto. Questo contribuisce a una maggiore diversità di movimenti e stimola una serie più ampia di gruppi muscolari, riducendo il rischio di lesioni legate alla ripetitività dei movimenti.

Inoltre, la corsa campestre offre un'esperienza più vicina alla natura, dimostrando benefici psicologici significativi. La ricerca pubblicata sulla rivista Ecopsychology ha evidenziato che l'esposizione alla natura durante l'attività fisica può ridurre lo stress e migliorare l'umore. Il contatto con la natura, la presenza di alberi e spazi verdi durante la corsa contribuiscono a una maggiore sensazione di relax e benessere mentale.

La corsa campestre può anche favorire un maggiore coinvolgimento cognitivo. Uno studio condotto presso l'Università di British Columbia ha dimostrato che l'esercizio fisico all'aperto può migliorare le funzioni cognitive come l'attenzione e la concentrazione in modo più efficace rispetto all'esercizio indoor.

Oltre a ciò, l'aria fresca e pulita che si respira durante la corsa all'aperto può contribuire a migliorare la capacità polmonare e l'ossigenazione del sangue, beneficiando il sistema cardiorespiratorio (sempre che riusciamo a ritagliarci dei momenti al di fuori del caos cittadino!)

Infine, la corsa campestre offre un senso di avventura e scoperta, stimolando la motivazione intrinseca e aumentando la soddisfazione legata all'attività fisica, come indicato in uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Environmental Psychology.

In sintesi, la corsa campestre non solo offre benefici fisici come il rafforzamento muscolare e il miglioramento dell'equilibrio, ma anche vantaggi psicologici come la riduzione dello stress, l'umore migliore e un aumento delle funzioni cognitive, contribuendo a una migliore qualità della vita complessiva.

Fonti:

Bell, S. L., et al. (2018). Exercise in natural environments: Moving from head to toe. Environmental Science & Technology, 52(17), 9837–9839.

Thompson Coon, J., et al. (2011). Does participating in physical activity in outdoor natural environments have a greater effect on physical and mental wellbeing than physical activity indoors? A systematic review. Environmental Science & Technology, 45(5), 1761–1772.

Hartig, T., et al. (2003). Tracking restoration in natural and urban field settings. Journal of Environmental Psychology, 23(2), 109–123.

Silvia e Antonio Puricelli - PUMA Sport

Marco Puricelli - PUMA Sport